Il fosforo è un minerale che rappresenta più dell’1% del peso corporeo, è presente in tutte le cellule del corpo, ma in buona parte si trova nei denti e nelle ossa.
Il fosforo è fondamentale per la trasformazione dei macronutrienti (proteine, grassi, carboidrati) in energia, partecipa ai ricambi cellulari e alla trasmissione dei messaggi di origine ormonale; è un costituente essenziale dei fosfolipidi (lecitina, cefaline, sfingomieline); inoltre le vitamine del complesso B e molti enzimi necessitano di fosforo per diventare attive.

Magnesio, calcio e fosforo devono essere bilanciati nell’alimentazione e la carenza dell’uno si riflette sugli altri due; una carenza di fosforo determina astenia, perdita di calcio, osteoporosi; allo stesso modo alta introduzione di fosforo può portare a deficienza di calcio oltre a danni renali di vario genere e l’insorgere dell’osteoporosi.
Come il calcio, il suo assorbimento dai cibi nell’intestino è regolato dalla vitamina D.

Il fosforo è contenuto in molti alimenti per cui una sua carenza è molto rara; tale minerale è presente soprattutto in alimenti ricchi di proteine come ad esempio:

  • Latte
  • Carne
  • Pesce
  • Uova
  • Legumi
  • Frutta secca
  • Acqua gassata
  • Lievito di birra

Fonti:
www.anagen.it
www.my-personaltrainer.it
www.benessere.com