Con il termine fritto misto si indica una frittura di alimenti che possono essere di natura diversa, come carne, pesce o verdure.
Nella tradizione il fritto misto più conosciuto è quello Piemontese, nel quale si impanano e friggono assieme le frattaglie di agnello, vitello o maiale.
Attualmente però il termine fritto misto viene riferito per lo più ad una frittura di pesce.
La storia del fritto misto di pesce inizia già nell’antica Roma, viene infatti nominato come piatto succulento in un canto di Apicio, e continua per tutto il Medioevo ed il Rinascimento, dove veniva accompagnato da complicate salse piccanti.
Nella tradizione il pesce va semplicemente infarinato, e non ricoperto di pastella, inoltre la frittura deve essere ben asciutta ed avvenire rigorosamente in olio d’oliva.
Per quanto riguarda le specie utilizzate invece via libera alla fantasia ed al gusto personale.