Baccalà al limone

archiviata in

Dissalate il baccalà Rivamar sciacquandolo bene sotto l’acqua corrente e ponendolo a bagno per due giorni in acqua fredda. Dovrete cambiare l’acqua per almeno due volte al giorno. Passati i due giorni, scolate per bene il baccalà, tamponatelo con un panno pulito, tagliatelo a rettangoli e, con una pinzetta, togliete tutte le lische. Nel frattempo preparate il soffritto con cipolla tritata e mettendola sul fuoco con il burro, l’aglio e dell’olio. Una volta asciugato il baccalà infarinate e fatelo rosolare in padella per circa 10 minuti, salando e pepando a piacere. A questo punto spremiamo il succo dei limoni, abbassiamo la fiamma e aggiungiamo il tutto al composto. Una volta che il baccalà sarà croccante toglietelo dal fuoco e versatelo ancora caldo sul piatto, aggiungendo un cucchiaio del sughetto rimasto nella padella per ciascun piatto, con una manciata di prezzemolo fresco tritato.

Lo Chef consiglia...

Per arricchire il piatto aggiungete olive verdi e nere a fine cottura!