Baccalà fritto

archiviata in

Lasciate in ammollo lo stoccafisso per 48 ore cambiando acqua ogni 6/8 ore, quindi togliete eventuali spine con l'aiuto di una pinzetta e tagliatelo a pezzi. Passateli poi sotto l'acqua corrente e quindi tamponateli con la carta da cucina. Infarinate i pezzi di stoccafisso su tutti i lati, nel frattempo mettere a scaldare l'olio. Quando sarà ben caldo, fate friggere i filetti di stoccafisso facendo attenzione a farli dorare bene su tutti i lati senza che diventino troppo scuri. Scolateli e metteteli su un foglio di carta assorbente in modo che perdano l'olio in eccesso. Salate e servite il baccalà fritto ancora ben caldo.

Lo Chef consiglia...

Potete servire il baccalà fritto anche come aperitivo, facendo pezzi più piccoli, insieme ad un misto di foglie di salvia e zucchine fritte.