Frittelle di baccalà

archiviata in

Preparate la pastella per le frittelle: stemperate la farina nell’acqua, amalgamando con una frusta per ottenere un composto liscio e omogeneo. Aggiungete quindi l’uovo, il lievito, un pizzico di sale e pepe. Spinate, lessate e tagliate a pezzi non troppo piccoli il baccalà; passateli in modo uniforme nella farina, scuotendo quella in eccesso, ed immergeteli nella pastella, facendo attenzione che l’impasto li avvolga completamente. Mettete sul fuoco una padella piuttosto capiente con abbondante olio; fatelo scaldare, e quando sarà fumante, mettetevi i pezzi di baccalà, pochi alla volta. Friggeteli finché appariranno ben dorati, poi scolateli con una paletta forata e depositateli su un piatto ricoperto di carta assorbente da cucina perché perdano l’unto in eccesso. Serviteli subito in tavola ben caldi.

Lo Chef consiglia...

Servitele con un Soave Superiore del Veneto. Colore giallo paglierino con riflessi verdolini; profumo tenue con sfumature di fiori bianchi; sapore secco, fresco, dotato di delicata struttura e morbidezza; gradazione alcolica 11,5°. Servire a 8-10° con antipasti di mare, risotto al Soave, pesce al forno, carni bianche e fritture di pesce.