Frittura di pesce pastellato al curry

archiviata in

Lavate e mondate le zucchine e i peperoni facendo attenzione a togliere bene tutti i semini interni, quindi tagliate le verdure a bastoncini sottili e mettetele ad asciugare su un foglio di carta assorbente. Fate la stessa operazione anche con il preparato per frittura Rivamar lasciato scongelare una notte intera in frigorifero. Preparate la pastella per la frittura miscelando la farina, il bicarbonato e il curry in una ciotola, quindi aggiungete l'acqua frizzante a filo mescolando continuamente con una frusta. Fate attenzione ad ottenere una consistenza liscia e non troppo densa. Non deve essere troppo liquida, altrimenti "gocciola via" dal pesce, ma nemmeno troppo pesante. Per mantenere ben fretta la pastella, potete immergerla in un contenitore con del ghiaccio, perché il segreto per un'ottima frittura è che l'escursione termica tra pastella ed olio di cottura sia piuttosto elevata. Immergete il pesce e i bastoncini di verdure nella pastella, quindi tuffateli in abbondante olio bollente finché non diventeranno ben dorati esternamente. Evitate di cuocere insieme quantità troppo elevate di pesce e di verdure, altrimenti rischiate che durante la cottura i vari alimenti possano attaccarsi. Scolate il pesce e le verdure una volta dorati con l'aiuto di una schiumaiola, quindi metteteli a perdere l'olio in eccesso su un foglio di carta assorbente e salate a piacere.

Lo Chef consiglia...

Per un tocco scenografico rustico e di effetto, servite la frittura nei classici cartocci di carta da cucina.