Linguine con canocchie e piselli

archiviata in

Manca la giusta grinta per riprendere il lavoro dopo il rientro dalle ferie? Un buon piatto di pasta che ricordi il profumo del mare e delle vacanze appena trascorse ci sembra perfetto per il ritorno alla quotidianità. Proviamo a realizzare insieme questa ricetta a base di linguine con canocchie e piselli e diamo il giusto sprint a questi giorni di fine estate!

Vediamo, allora, insieme tutti i passaggi per delle linguine con canocchie a regola d’arte:

Partite preparando i piselli se li avete acquistati con i bacelli, o aprendo la loro confezione e versateli in un contenitore. Torneranno utili successivamente al momento della preparazione del sugo.

Passate alle canocchie e alla loro pulitura. Togliete i gusci e tenete solo la polpa interna, ad eccezione di alcune canocchie da mantenere intere per la guarnizione finale del piatto.

Sciacquate i pomodorini e tagliateli a pezzetti e, in seguito, mettete sul fuoco l’acqua per la pasta.

Prendete ora una padella, aggiungete un filo di olio evo insieme a uno spicchio d’aglio e ai piselli preparati in precedenza. Salate e pepate cuocendo il tutto per 15 minuti e mescolando di tanto in tanto. Spegnete il fuoco e lasciate che si rapprenda.

Nel frattempo cuocete uno spicchio d’aglio insieme a qualche cucchiaio di olio evo per poi aggiungere le canocchie fino a farle diventare rosate, segno dell’avvenuta cottura. Tenetele da parte e recuperate i loro scarti per preparare un sugo insieme ai pomodorini e lasciate sul fuoco per 6-8 minuti, salando un poco.

Una volta cotto, cuocete il sugo per qualche minuto insieme alla polpa delle canocchie in modo da ottenere il massimo del gusto.

Mettete, ora, a cuocere le linguine mantenendole al dente. Così facendo potrete, infatti, finire di cucinarle dopo averle versate nella padella con il sugo.

Aggiunta, poi, un po’ d’acqua di cottura versate anche i piselli e un pizzico di pepe.

Ora non manca che impiattare, decorando anche con le canocchie non sgusciate, per una portata bella per gli occhi e buona per il palato.

Con questa ricetta il buonumore è dietro l’angolo e l’arrivo di settembre non sarà da temere ma anzi si dimostrerà essere solo un assaggio di tante altre buonissime ricette da gustare!

Lo Chef consiglia...

Se avanzano, potete conservare i gusci delle vostre canocchie in freezer in modo da poterle utilizzare per insaporire zuppe e sughi di pesce.