Tortino di canocchie

archiviata in

Tagliate a fette il pane, togliete la crosta e con la mollica fatene dei cubetti, metteteli in una ciotola e aggiungete il burro fuso. Mescolate per bene e lasciate riposare per una decina di minuti. Dopo aver fatto scongelare una notte in frigorifero le canocchie Rivamar bollitele in acqua per un paio di minuti, scolate e lasciatele raffreddare, poi pulite tagliando le appendici sul ventre e rifilando i lati. Tritate la polpa e mondatela finemente con della cipolla, aggiungete i tuorli ma tenete da parte gli albumi che vi serviranno successivamente. Unite ora anche la salsa Worcestershire, la senape e il pane ammorbidito nel burro. Incorporate ora al composto anche gli albumi montati a neve e successivamente anche il pangrattato. Mescolate e lavorare l’impasto fino ad ottenere una palla omogenea, dopodiché riponetela in frigorifero per circa un’ora. Una volta che l’impasto avrà terminato il periodo di riposo prendete degli stampini usa e getta, imburrateli e riempiteli con il composto di canocchie, compattate la parte superiore e infornate a 220° per 20 minuti. Servite il tortino ancora caldo ai vostri ospiti con una spolverata di basilico.

Lo Chef consiglia...

Accompagnate il tortino di canocchie con una salsa agrodolce al pomodoro da realizzare con zucchero e aceto di riso.