Baccalà con patate ed olive

Livello

Media difficoltà

Tempo di cottura

150

Dissalate il baccalà sciacquandolo bene sotto l’acqua corrente e ponendolo a bagno per due giorni in acqua fredda e cambiando l’acqua almeno due volte al giorno.
Passati i due giorni, scolate per bene il baccalà, tamponatelo con un panno pulito , tagliatelo a rettangoli e, con una pinzetta, togliete tutte le lische. Infarinate per bene i pezzi di baccalà. In un tegame basso e largo ponete l’olio e la cipolla tritata, che farete imbiondire; aggiungete il baccalà infarinato e lasciate che rosoli su entrambi i lati per circa 20 minuti a fuoco dolce.
Nel frattempo sbucciate e tagliate le patate a fette dello spessore di circa 1 cm. Prendete un tegame capiente da poter contenere sia il baccalà che le patate, quindi aggiungete 3 mestoli di brodo e le fette di patate, quindi copritele con un coperchio e attendete il bollore.
Versate sulle patate il baccalà rosolato, assieme al proprio fondo di cottura, aggiungete le foglie di alloro, le olive nere e il sale. Lasciate cuocere per altri 15-20 minuti aggiungendo altro brodo quando necessario; tenete in considerazione che la pietanza non deve asciugare completamente, ma al contrario, dovrà rimanere “in umido”. Una volta spento il fuoco pepate e quindi servite.

Ingredienti
  • 800 gr di baccalà
  • 200 gr d’olive nere
  • 6 patate medie
  • 3-4 foglie d’alloro
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva
  • Farina q.b.
  • Sale e Pepe
Porzioni

4