Il merluzzo nordico (gadus morhua) è uno dei pesci commestibili più diffusi. Si tratta di un pesce migratore che nuota in branchi e si trova lungo le coste dell’Atlantico del Nord, del Mare del Nord e del Mar Baltico. Il merluzzo, fino all’età di 3 anni, in particolare quello del Mar Baltico, è denominato anche merlano.

Un merluzzo adulto può raggiungere una lunghezza di 1,5 m e pesare 30 – 40 kg. In commercio si trovano merluzzi compresi tra i 40 ed i 60 cm. La caratteristica principale del merluzzo è la mascella superiore prominente, la linea laterale chiara e una folta barbiglia sul mento che ha una funzione sensoriale per la ricerca di cibo; la sua colorazione varia da brunastra a grigiastra dorsalmente, si schiarisce sui fianchi e sul ventre; sono presenti numerose macchie rotonde marroni sul dorso e sui fianchi; pinne scure, con margine biancastro su quelle impari. Il merluzzo è un predatore, come altri pesci della sua specie, si nutre infatti di gamberi, molluschi e anche di altri pesci.

Il merluzzo nordico viene pescato prevalentemente con la pesca a strascico, una piccola quantità viene catturata anche con la lenza.

Un’altra specie di merluzzo è il nasello diffuso in tutto il mediterraneo e di taglia inferiore rispetto a quello nordico.

Il merluzzo è un pesce molto apprezzato dai consumatori infatti è particolarmente magro e ben digeribile, fornisce un buon apporto proteico e contiene buone quantità di fosforo e potassio; viene commercializzato fresco ma anche surgelato.
100 grammi di prodotto contengono:

  • 82 calorie
  • 17.81 gr di proteine
  • 0.67 gr di grassi