Con il termine Molluschi si identificano più di 110.000 specie quasi tutte marine, sebbene siano note specie d’acque dolce e alcune che privilegiano la terraferma come proprio habitat. L’etimologia del termine deriva dal latino mollis (molle) e si riferisce alla caratteristica del corpo privo di vertebre e che di norma è protetto da una conchiglia dura formata da calcio.

La struttura fisica dei Molluschi comprende alcuni elementi comuni:

  • capo: munito di un paio d’occhi, tentacoli, gangli nervosi e di una bocca che racchiude la radula, ossia una sorta di lingua ricoperta di dentelli chitinosi
  • piede: ha la funzione motoria ed è composto da muscolo che permette al mollusco di strisciare o nuotare.
  • mantello: contiene la massa viscerale ossia organi per la digestione, escrezione e riproduzione. Nelle forme più evolute, il mantello secerne una conchiglia calcarea che fornisce da protezione meccanica e funge da zavorra. Nello spazio tra massa dei visceri e mantello, sono situate le branchie (organi per la respirazione) dette anche “ctenidi” perché assomigliano ad un pettine.

I molluschi marini sono da sempre nell’alimentazione dell’uomo, tutte le popolazioni che vivono vicino al mare, anche in tempi passati, li raccolgono per nutrirsene.

E’ possibile suddividerli in otto classi, quelle che raggruppano il maggior numero di specie sono:

  • Gasteropodi: comprendono animali come la chiocciola caratterizzati per avere una sola conchiglia o, come nel caso della lumaca, per non non averla.
  • Bivalvi: Il nome è dovuto alla conformazione particolare della conchiglia, che contiene il corpo, divisa in due valve unite posteriormente. Esempi sono: le vongole, le cappe lunghe, canestrelli, cappe sante ecc.
  • Cefalopodi: essi possono essere privi di conchiglia come il polpo o averla interna come la seppia.

Le altre classi sono: Solenogastri (piccola classe di molluschi con il corpo appiattito e privo di conchiglia), Caudofoveati (piccola classe di organismi privi di conchiglia), Poliplacofori (noti col nome di chitoni e hanno la conchiglia formata da molte placche), Monoplacofori (classe i cui antenati probabilmente hanno dato origine alle varie classi dei molluschi) e Scafopodi (caratterizzati dalla conchiglia calcarea a forma di tubo).