A maggio portiamo in tavola le sardine!

Questo periodo dell’anno offre un’ampia varietà di pesce fresco di stagione e, come molto spesso ricordiamo, è importante scegliere il pesce di stagione per mantenere tutto il sapore e le proprietà nutritive di ciò che mangiamo, ed anche per permettere ad ogni specie di crescere secondo i propri tempi.

Quali sono allora i pesci che possiamo trovare in pescheria nel mese di maggio?

Ecco la lista:

  • sardina
  • alice
  • gambero rosso
  • granchio
  • scampo
  • totano
  • tonno
  • sogliola
  • triglia
  • ricciola
  • spigola
  • sugarello
  • pesce spada
  • dentice
  • nasello
  • rana pescatrice
  • sarago
  • razza
  • aragosta


Oggi andremo a preparare delle ricette con uno dei pesci più pescati, che si trova sui banchi del mercato per tutto l’anno, ma che in primavera e in estate è più apprezzato perché pare che le sue carni diventino ancora più saporite. E’ un pesce azzurro fra i più comuni, economici, nutrienti e facili da cucinare: la sardina.

E’ un pesce dalla forma allungata e ovale, ricoperto da squame di colore verde o azzurro cangiante, bianco sul ventre e argenteo sui fianchi. La lunghezza della sardina comune è di 15-20 cm, ma può arrivare a raggiungere anche i 27-30 cm.

Le sardine sono fra le specie più diffuse del Mediterraneo e un alimento prezioso perché ricche di acidi grassi essenziali Omega3, inoltre contengono le Vitamine A, B2, B3, B12 e D, e anche degli oligoelementi quali: calcio, ferro, sodio, fosforo e magnesio. E’ un pesce che, grazie a queste sue proprietà benefiche aiuta a prevenire svariati tipi di malattie, per questo si consiglia di mangiarlo almeno due volte alla settimana.

Se siete a corto di idee e non sapete come cucinarle, vi proponiamo quattro sfiziose ricette a base di sarde.

Cominciamo con un primo piatto squisito e molto facile da preparare: Strozzapreti con sardine e pomodorini

Per 4 persone:

  • 400 g di Filetti e Tronchetti di Sardine Rivamar
  • 300 g di strozzapreti
  • 500 g di pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiai di grana
  • 2 cucchiai di pecorino
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di peperoncino tritato
  • 1 limone
  • 1 cucchiaino di capperi
  • Origano q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Tritate gli spicchi d’aglio e grattugiate la scorza di limone, quindi mettete l’aglio in una terrina con il pangrattato, l’olio d’oliva, i capperi, il grana e il pecorino grattugiati, il sale, il pepe e il peperoncino. Sistemate i filetti di sardine in una teglia da forno, tagliate a metà i pomodorini e posizionateli sopra le sardine, versate gli aromi e infornate a 200 gradi per 15 minuti. Nel frattempo mettete a lessare la pasta e scolatela al dente. Versate gli strozzapreti, le sardine e i pomodorini in una padella e mescolate tutto per 2 minuti, quindi servite in tavola.

Passiamo ad un piatto semplicissimo ma ricco di gusto: Sardine all’Anconetana

Per 4 persone:

  • 1 Kg di Filetti e Tronchetti di Sardine Rivamar
  • 4 pomodori
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 50 g di pangrattato
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • Sale q.b.

Tagliate la cipolla a strisce e mettetela a soffriggere in una casseruola con l’olio extravergine d’oliva e poi versate il vino bianco. Tagliate a pezzetti i pomodori e poi aggiungeteli e lasciate cuocere per circa 20 minuti.
Disponete le sardine sul fondo di una teglia da forno, cospargete di pangrattato, poi versate i pomodori e la cipolla e ricoprite con il prezzemolo tritato. Infornate a 180 gradi per 15 minuti e appena sono cotte servitele in tavola.

Ecco un’altra ricetta facilissima e davvero gustosa: Sardine in padella

Per 4 persone:

  • 800 g di Filetti e Tronchetti di Sardine Rivamar
  • 300 g di pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • Prezzemolo q.b.
  • Basilico q.b.
  • 1 cucchiaino di origano
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Fate soffriggere in una padella uno spicchio d’aglio con l’olio extravergine d’oliva, tagliate i pomodorini in 4 parti, metteteli in padella e fateli cuocere per circa 10 minuti. Unite i filetti di sardine, l’origano e lasciate andare a fiamma media per 5/6 minuti. Aggiungete sale, pepe, basilico e prezzemolo a piacere, lasciate sul fuoco ancora per 2 minuti e poi servite in tavola.

E per finire, vi proponiamo un piatto unico perfetto anche come antipasto: Insalata di sardine e patate

Per 4 persone:

  • 200 g di Filetti e Tronchetti di Sardine Rivamar
  • 4 patate
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 limone
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Mettete a bollire le patate in una pentola d’acqua, senza sbucciarle. Quando sono cotte toglietele dall’acqua e lasciatele raffreddare, quindi sbucciatele. Sistemate i filetti di sardine dentro una ciotola e versateci sopra il succo di limone, 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, sale, pepe e lasciate riposare per 10 minuti. Mettete i filetti di sardine e l’emulsione di limone e olio a scaldare in una padella per 2 minuti. Tagliate a pezzetti le patate e mettetele in una ciotola, salate, pepate, aggiungete un goccio di olio e il prezzemolo tritato, unite le sardine e mescolate. Portate in tavola l’insalata di sardine e patate.

Le sardine sono ottime al forno, in padella, fritte, ma si prestano a tantissime altre preparazioni sfiziose. Si abbinano bene con le verdure di stagione come patate, rucola, spinaci, zucchine, radicchio, peperoni, piselli, funghi, carciofi, carote, broccoli, asparagi e cetrioli. Potrete preparare tanti piatti diversi come gli spaghetti con sardine e porcini, o le tagliatelle con sardine e peperoni, oppure un’insalatata con sardine e rucola, le combinazioni sono molteplici e potrete sbizzarrirvi a creare innumerevoli abbinamenti in base ai vostri gusti.

Notizie da Rivamar